Il blog di Sandro Rizzetto

Huawei e la sfida del video streaming

 

1

Che la partita, per molti, si stia giocando a colpi di contenuti video è ormai evidente. A questo si aggiunge un mercato, quello dei dispositivi mobili, che in termini di fruizione da parte degli utenti ha macinato percentuali sopra percentuali nel corso degli ultimi anni.

I report delle aziende specializzate in analisi segnano a ogni nuova uscita il tempo di questo progressivo e costante sorpasso.

L’ultimo Mobile Report della Ericsonn ha messo in luce quanto, in termini di contenuti, i video pesino sulla domanda complessiva degli utenti. Li troviamo sui social network dove rappresentano i contenuti in assoluto più condivisi e li vediamo ogni giorno dai nostri dispositivi mobili che siano le nostre serie tv preferite, film o documentari. Per non parlare dei tanti video presenti sulla piattaforma YouTube.

Parallelamente abbiamo assistito alla crescita costante dall'audience mobile-only, tanto che nel 2017 secondo i dati del Global Digital 2018 report dei 3 miliardi di utenti attivi nel mondo 9 su 10 lo hanno fatto da dispositivi mobili.

Ovvio allora che la recente notizia da parte del colosso cinese Huawei di attivare in anteprima per Italia e Spagna una piattaforma di video streaming chiamata Huawei Video, esclusiva per mobile, si inserisca in un preciso piano di espansione in un settore in piena crescita.

L’applicazione dedicata agli smartphone Huawei/Honor equipaggiati con EMUI 5.0 o superiore vi permetterà di scegliere tra un’ampia gamma di contenuti per gli utenti in mobilità. Da quelli brevi, con particolare attenzione alle serie tv italiane ad alcuni più lunghi come documentari o novità cinematografiche. L’attenzione sarà comunque rivolta, perlomeno all’inizio, a un’offerta studiata appositamente per coloro che usufruiscono dei contenuti video da mobile; un chiaro segnale degli obiettivi dell’azienda cinese.

Ma del resto questo è ormai il futuro della Tv e dell’intrattenimento più in generale con operatori che anche nel mondo del gaming online si stanno concentrando su di un’offerta mobile per intercettare un pubblico sempre più connesso, in totale libertà, alla rete.

Il primo esempio in questa direzione è stata la scelta da parte della piattaforma PokerStars, leader mondiale nel settore del gaming online, di offrire ai propri utenti contenuti video accessibili da app mobile grazie al lancio della PokerStars TV. Si tratta di un servizio disponibile per utenti iOS e Android che permette di accedere a dirette streaming di partite e tornei, show televisivi per conoscere tutto quello che c’è da sapere sul mondo del gaming.

Il secondo esempio, sempre tratto dal  mondo del gioco è quello dell’ormai celebre piattaforma Twitch che ha saputo ritagliarsi uno spazio di leader nel mondo dello streaming di videogame che ha ampliato la propria offerta grazie a un’app per dispositivi mobili: la Twitch Tv. Gli utenti possono così accedere ai loro contenuti video preferiti, così come scovare nuovi giochi e scoprire gli streaming più popolari selezionati per area geografica.

2

Gaming e intrattenimento del resto la fanno da padrone nel futuro della rete mobile, ma quello che rappresenta una passione e un modo di divertirsi, può diventare anche uno strumento potente per coloro che si trovano, per varie ragioni, in mobilità. Ho già parlato delle mie app Android preferite, ce n’erano alcune dedicate ai viaggi, altre alla fotografia e altre ancora alla musica. Su questa scia oggi voglio proporvi alcune applicazioni per mobile dedicate ai video. Visto che le grandi aziende a partire da Huawei passando da Netflix e Amazon si stanno concentrando sui contenuti video per intercettare nuovi utenti, perché non provarci anche noi.

Un viaggio ad esempio potrebbe essere l’occasione perfetta per sperimentare l’app FilmicPro disponibile per iOS e Android. Uno strumento non certo adatto ai principianti, ma che permette proprio per questo di creare video o storie se siete appassionati di visual storytelling decidendo ogni singolo parametro. Potete impostare il contrasto o la saturazione, scegliere la modalità di ripresa e potete condividere i vostri video. Insomma uno strumento utile per chi vuole fare sul serio.

Per i più spensierati e giocherelloni consiglio FxGuru: Movie FX Director. Un’app per aggiungere ai vostri video effetti degni di George Romero o Christopher Nolan. Certo l’app non è miracolosa, ma permette di creare video estremamente carichi di suspense in pochi e semplici passaggi.

Se poi qualcuno soffrisse di un’insopportabile nostalgia per il Super 8 la scelta dell’app iSuper8 dovrebbe soddisfare, almeno in parte, la sua ricerca del vintage a ogni costo. L’app non ha molte funzionalità, ma quelle a disposizione permettono di aggiungere filtri per invecchiare i video oltre a offrire la possibilità di registrarli in 12, 18 o 24 fotogrammi al secondo.

Un’ultima cosa. Se proprio vi steste domandando se davvero il futuro dei video sarà da smartphone, perché non guardare Unsane di Steven Soderbergh, visto che l’ha girato con un iPhone 7?

Aggiungi Commento

Copyright © 1997-2018 Sandro Rizzetto | All Rights Reserved | Riproduzione delle fotografie vietata | Powered by me